Accoglienza

La Clinica del Tappeto.

DAI UNO SGUARDO NUOVO AL TUO TAPPETO… HA VALORE !

Mentre affidiamo alle mani esperte di un ebanista mobili antichi, tappeti di artisti, d’Oriente, Iran, seta, lana, Kilim d’Anatolia … possono essere restaurati, rinnovati, puliti, se il lavoro è fatto da un professionista.

Dalle origini, motivi, materiali, pigmenti, cornici e nodi, David Fitoussi conosce tutte le sottigliezze. Dal 1962, la sua famiglia è ai comandi della Clinica del tappeto. Prendendo il controllo di questa azienda famigliare, ha voluto perpetuare questa conoscenza dell’arte dei tappeti con una particolare attenzione al loro restauro. Appassionato di tappeti, del simbolismo dei motivi, della bellezza dei loro colori, David Fitoussi lavora con Frank Kassapian, un esperto internazionale.

Ridare vita
al tappeto
in 5 fasi:

Fase 1: effettuare una perizia del tappeto è un passo preliminare e necessario per stimare il suo valore ed il costo del restauro..

Fase 2: esporre la parte da ripristinare rimuovendo la lana o il cotone in modo da ricostruire il telaio e la catena che sosterrà il disegno.

Fase 3: ricreare i colori di lana specifici per ogni tappeto mescolando pigmenti vegetali o minerali, dosati sapientemente per ottenere il colore esatto in cui sarà immerso il filo di lana vergine, seta o cotone. Il colore del filo viene quindi fissato con bicarbonato di sodio. E il meticoloso lavoro di ricreare il modello può quindi iniziare …

Fase 4: ricreare il motivo perduto riprendendo il punto del tappeto. Ci vuole abilità e pazienza per contare i punti per ridisegnare il modello centimetro per centimetro. Un lavoro da esperto che richiede la conoscenza delle tecniche di tessitura specifiche secondo l’origine del tappeto.

Step 5: Tagliare il modello ricostruito con le forbici per ottenere una superficie perfettamente livellata.

Un’officina
di referenza |

L’Officina della Clinica del Tappeto è riconosciuta a livello internazionale per la sua professionalità nel restauro, lavaggio, pulizia, vendita e stima di tappeti nelle capitali mondiali. Europa | USA | Asia Minore | Africa | Cina | Medio Oriente | Sud America

Presentazione video |

Presentazione video |

La necessità di pulire
il suo tappeto ed il suo arazzo |

Quando hai pulito il tuo tappeto per l’ultima volta? Non si tratta di passare l’aspirapolvere, ma di pulirlo a fondo. Una volta ogni 22 anni! È, in media in Francia, il tempo che si trascorre per lottare contro la polvere che appanna e danneggia le fibre di un tappeto.

Dovrebbe essere fatta una pulizia in regola ogni 3 o 5 anni.

Non è un semplice lavaggio, ma diversi passaggi essenziali: la trebbiatura, l’eventuale fissaggio dei colori, un bagno o più, il lavaggio con l’aiuto di detergenti naturali non aggressivi per le fibre, asciugare all’aria aperta, ed infine pettinare i capelli.

La necessità di pulire
il suo tappeto ed il suo arazzo |

Quando hai pulito il tuo tappeto per l’ultima volta? Non si tratta di passare l’aspirapolvere, ma di pulirlo a fondo. Una volta ogni 22 anni! È, in media in Francia, il tempo che si trascorre per lottare contro la polvere che appanna e danneggia le fibre di un tappeto.

Dovrebbe essere fatta una pulizia in regola ogni 3 o 5 anni.

Non è un semplice lavaggio, ma diversi passaggi essenziali: la trebbiatura, l’eventuale fissaggio dei colori, un bagno o più, il lavaggio con l’aiuto di detergenti naturali non aggressivi per le fibre, asciugare all’aria aperta, ed infine pettinare i capelli.

L’arte di creare
colore |

Ripristinare il tuo tappeto ?

L’intero team dell’Officina della Clinica del Tappeto è a tua disposizione per il restauro del tuo tappeto.

Saperne di più